Autoveicolo Essiccatore Climatizzatore di qualità superiore per un prezzo più alto
Essiccatore Climatizzatore - Produttori noti
  • Prezzo migliore
    Autoparti.it vi garantisce Essiccatore Climatizzatore di alta qualità al prezzo più conveniente.
  • Spedizione economica
    La spedizione gratuita in Italia si applica agli ordini superiori ai 140 € tranne che per articoli ingombranti, pneumatici oarticoli di scambio.
  • Vasta scelta
    Attualmente abbiamo più di 500000 articoli nel nostro assortimento.
  • Consegna rapida!

    Modalità di spedizione

    Consegna rapida! Riceverete gli Essiccatore Climatizzatore (Filtro Disidratatore Aria Condizionata) articoli acquistati entro pochi giorni dall'ordine

  • COMODO - pagare in modo sicuro per Essiccatore Climatizzatore (Filtro Disidratatore Aria Condizionata)
  • Veicolo Essiccatore Climatizzatore (Filtro Disidratatore Aria Condizionata) Autoricambi pagare con PayPal
  • Macchina Essiccatore Climatizzatore (Filtro Disidratatore Aria Condizionata) Autoricambi pagare con Wire
  • Auto Essiccatore Climatizzatore (Filtro Disidratatore Aria Condizionata) Autoricambi pagare con Visa
  • Automobile Essiccatore Aria Condizionata Autoricambi pagare con MasterCard
  • Essiccatore Climatizzatore (Filtro Disidratatore Aria Condizionata) ricambi auto pagare con CartaSi
  • Essiccatore Climatizzatore (Filtro Disidratatore Aria Condizionata) Auto Ricambi pagare con PostePay

Sostituire il dispositivo Essiccatore Climatizzatore (Filtro Disidratatore Aria Condizionata) difettoso o che ha raggiunto il suo limite di utilizzo! Trova informazioni utili su Essiccatore Climatizzatore (Filtro Disidratatore Aria Condizionata)

Il ricevitore-essiccatore viene instalato sulla tubazione di uscita del condensatore dell’auto davanti al’evaporatore. Questo elemento è un tipo di serbatoio per il refrigerante liquido, il suo ruolo principale è di pulire il refrigerante dalle impurità e aqua. Inoltre, esso drena il freon dall’umidità e separa il liquido nel condensatore dal gassoso. Esso rapresenta un bicchiere cilindrico di metalo con due aperture, che servono per l’entrarta e uscita del refrigerante. A volte il ricevitore-essiccatore si produce con una finestra di visualizzazione per controllare la quantità di refrigerante.

Ecco come funziona il ricevitore-essiccatore: il freono liquido passa attraverso il ricevitore-asciugatrice, dove sono filtrati i proditti di usura del compressore ed altre impurità. Poi il freon penetra nella cabina della vettura per realizzare lo scopo principale. Alcuni sensori, uno dei quali si trova sul ricevitore, seguono il buon funzionamento del sistema di raffreddamento. Questo sensore garantisce che il raffreddamento sia compensato. Pertanto, quando non è sufficiente, si aumenta la presione della conduttura in pressione, e il freon non viene più condensato. A sua volta, il sensore risponde a questo fatto inserendo il ventilatore a potenza piena.

Un guasto possibile del ricevitore è la depressurizzazione della sua carcassa. Inoltre, non si può escludere la perdita del refrigerante dalla conduttura o sensore, per questo di solito si consiglia di cambiare la guarnizione o il sensore. Per quanto riguarda le perdite dalla finestra di visualizzazione, sarà necessario di sostituire proprio l’essiccatore.

Questo detaglio deve essere obligatoriamente sostituito anche quando si cambia il compressore condizionatore a causa di grippaggio. Pertanto, in caso di bisogno di un nuovo ricevitore, per risparmiare contattate direttamente i negozi online. Tutte le parti che sono rappresentati nel nostro catalogo, dalla molla al bagagliaio, sono molto meno costose che nelle autofficine. E per verificare questo, basta solo andare sulla pagina del catalogo dei autoricambi.

Essiccatore Climatizzatore (Filtro Disidratatore Aria Condizionata) per MERCEDES-BENZ CLASSE E (W210), BMW X5 (E53), TOYOTA HILUX II Pick-up (RN6_, RN5_, LN6_, YN6_, YN5_, LN5_)

Difetti del ricevitore-essiccatore
  • corrosione;
  • guasti meccanici;
  • intasamento e imbrattamento del ricevitore;
  • usura dell'elemento filtrante.
Sintomi di guasto del ricevitore-essiccatore
  • impossibilità di controllare la temperatura dell'aria in uscita.
  • rumori di fondo provenienti dalla conduttura del sistema di climatizzazione.
Cause di guasto del ricevitore-essiccatore
  • depressurizzazione del sistema;
  • anelli di tenuta e tamponi danneggiati;
  • congelamento tubi durante la stagione invernale;
  • reazioni chimiche dovute all'interazione dell'assorbente con prodotti derivanti dal funzionamento del compressore;
  • procedura di rifornimento agente refrigerante scorretta;
  • quantità eccessiva o insufficiente di agente refrigerante nel sistema;
  • surriscaldamento del sistema;
  • malfunzionamento del compressore;
  • uso di agente refrigerante di bassa qualità;
  • intasamento del tubo di presa.
Diagnosi

La prima cosa da fare durante l'ispezione del ricevitore-essiccatore è verificare il livello di freon all'interno del sistema. Se il valore è inferiore alla norma, bisogna controllare se vi siano perdite dalla conduttura. Nel farlo, al reagente viene aggiunto un indicatore speciale, visibile a luce UV. Di conseguenza, prima di farlo bisogna munirsi di una sorgente di luce di questa gamma.

Nel caso in cui la portata del ricevitore risulta ridotta è necessario controllare il tubo di presa. Poiché il suo diametro interno è di soli 0,3 mm, l'infiltrazione anche delle particelle più insignificanti potrebbe danneggiare il dispositivo.

In seguito, bisogna verificare la temperatura del foro d'uscita del ricevitore. Se questa sezione risulta fredda al tatto, il ricevitore mostra segni di imbrattamento e deve, quindi, essere pulito.

La durata di esercizio media di questo dispositivo è di 5 anni e dipende in maniera diretta da come viene utilizzato l'intero sistema di climatizzazione. In assenza dei dovuti interventi di profilassi, essa potrebbe diminuire esponenzialmente. Lo stato del sistema va diagnosticato almeno una volta all'anno o in seguito a 40,000-50,000 km di percorrenza.

Riparazione e sostituzione dell'essiccatore

L'elemento filtrante del ricevitore va cambiato ogni 1,5-2 anni. Si tratta di un'operazione abbastanza semplice che, tuttavia, vista la necessità di maneggiare il freon, richiede attrezzi speciali.

Una volta rimosso l'agente refrigerante, bisogna scollegare il ricevitore e rimuovere il tampone dotato di anello di arresto. In caso di difficoltà con l'estrazione del filtro, si consiglia di direzionare un getto d'aria compressa nel foro di entrata della conduttura. Va ricordato che l'elemento filtrante deve trovarsi all'interno di una confezione sigillata. Esso ha una capacità massima di 50 ml di umidità e una durata di esercizio (a conduttura perfettamente in ordine) di circa 2 anni.

Carrello
#
Il tuo carrello è vuoto